L’ansia da prestazione occasionale- tempo di lettura: 3 minuti -

Visto il titolo, poteva essere un articolo su quella pratica che a tante donne piace e che tanti uomini cercano di eseguire come possono (ossia in maniera fallimentare nella maggior parte dei casi – no caro quello non è il mio clitoride) che alcuni pare si stiano apprestando a disinnescare una bomba a orologeria, altri ci affondano la faccia come in un Big Mac… ossia il cunnulingus, e invece no.

Per inaugurare questa gioiosa rubrica del disagio che chiamerò “SconfortZONE“, parleremo di un fenomeno che a quanto pare ha una certa incidenza.

Cilecca.

200w
BlobBlobBlob

Hey c’è vita su Marte?

#epicfail

L’amico che dorme.

Il mollusco timido.

La melanzana moscia.

La banana troppo matura.

Sì ‘nsomma: quando non gli tira.

Non è solo ansia da prestazione: per i ragazzi è davvero avvilente. Per le ragazze non è facile da capire dato che non esiste un “flop” versione femminile (le ragazze funzionano sempre, ecco), se escludiamo ciclo/candida/secchezza vaginale e tutte quelle per nulla divertenti cose che succedono alla vagina.

Il BIG MAMBA

Non c’è cosa peggiore delle aspettative deluse.
Specialmente quando ti ritrovi davanti un portatore sano di molti etti di pene.

200w1Sei lì che lo guardi e ti dici: è il mio giorno fortunato.
Stai guardando la giostra coi cavalli… e fra poco sarà proprio il tuo turno.
Hai pure portato la Nutella per farci tanti bei giochetti. E dopo che ti sei prodigata, generosa come sempre, toccherebbe a te

Ma… morto.
Fine.
Caput.
Oggi buona la prima, dai.
Lui: “Ecco lo sapevo, lo sapevo che pomeriggio non dovevo andare in palestra… scusami, mi sa che sono troppo stanco e lui quindi…”
Tu: “Insomma ho fatto la parte dell’escort. Vengo servizietto e me ne vado.
Ma non preoccuparti, ti lascio la Nutella. Ciao”.

Quello che se la ride

Altro superdotato, altra giostra di cavalli nel cervello… E anche lì accade il “plof”.
E lui se la ride: “Non so perché… eheheh… giuro non mi è mai capitato… eheheh… cioè, solo una volta in realtà…”
Tu non lo ascolti più, sei solo tanto frustrata (ma che diavolo ti ridi!?) e cominci a pensare a un piano di rianimazione.

Portate il defribrillatore!
Chiamate uno Sciamano per una resurgo!
Aspettate, io so come fare!

Avete mai provato a succhiare una banana troppo matura?

2002

Ecco.

Il ‘preso bene’ (troppo)

Lui non sta nella pelle, è tutto una vibrazione. Sei fantastica-bellissima-unsogno-mifaiimpazzire-oddiocosatifarei…
Si arriva lì e… aridaje.
Tenta e ritenta, nulla. Preservativi (e soldi) sprecati.
Ma lui ha l’ideona:
“Forse è il letto il problema! Scricchiola, e mi distrae… proviamo a terra!”

giphy

Avete mai provato a terra?
Potrebbe finire con schiena ammaccata, altri preservativi sprecati e lui in lacrime in preda alla sindrome premestruale.

2001

“C’ho na mezza cosa…”

Immaginate: nudi ed eccitatissimi, occhi negli occhi, frenesia, atmosfera, cavolo è tutto così perfetto
Solo che c’è qualcuno lì sotto che non è pronto ad andare in scena.
Tenta e ritenta… nulla.
Massì, buttiamola sul ridere!
“Sei così carino, intelligente, simpatico… com’è che non sei impegnato?”
Lui si rabbuia.
“In realtà… c’ho na mezza cosa.”
Silenzio e sbigottimento.
“Scusa ma cosa vorresti dire? Hai una ‘mezza cosa’ o sei impegnato?”
Altro disagio che cresce.
“Sì… ho una ragazza.”
“Ah.”
Da 9 anni.”
“Ah.”
E conviviamo.

200
Braaavo

 

Lascia un commento
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry