[FikiWow] Come essere una "ragazza facile"

[FikiWow] Come essere una "ragazza facile"

Qualche tempo fa mi sono imbattuta in questa voce di WikiHow che recitava “Come evitare di essere vista come una ragazza facile” (proprio così, avete letto bene).

Ci sono ancora molti pregiudizi da affrontare in merito all’essere “facile”, considerato il doppio standard di giudizio che grava su una donna che decide di vivere liberamente la propria sessualità rispetto che un uomo. Altrimenti non esisterebbe ancora il concetto stesso di “ragazza facile” e guarda caso, poi, non esiste un corrispettivo maschile. Dunque “ragazza facile” è un epiteto sessista, e su questo punto dovremmo tutti essere d’accordo.

Ora, immaginate una adolescente che cerca “ragazza facile” e si ritrova quel testo che fa venire mille sensi di colpa e dubbi…! Per questo ho pensato di costruire una contro-narrazione sulla “ragazza facile”, in senso anti-sessista e sex positive. Possiamo offrire un punto di vista diverso, non sessista e maschilista appunto, per smontare da un lato il concetto di “ragazza facile” (“facile” in base a cosa poi… mah) e al contempo riappropriandocene in un senso sex positive (come accaduto con la parola “slut/zoccola”).

Siccome l’idea parte dalle voci di WikiHow per smontarle, ho deciso di chiamare questo progetto “FikiWow“!

Lo scopo di FikiWow non è attaccare WikiHow – che è una piattaforma collaborativa e a quanto vedo non c’è molto controllo sui contenuti né trovo modo di segnalarli – ma di fare una azione costruttiva. Vediamolo come un boicottaggio etico. Lo scopo è di farci trovare per quelle stesse keyword ma con un contenuto diverso, inclusivo e sex positive.

Per realizzare questa attività ho chiesto la collaborazione della community e nello specifico al mio Gruppo Facebook Mix aperto a tutti: ho chiesto agli iscritti di scegliere uno degli step della voce di WikiHow e riscriverlo, oppure aggiungerne di nuovi, in ottica anti-sessista e inclusiva.

Quello che leggerete di seguito è il risultato: la nostra non-guida collaborativa su come essere una “ragazza facile” e non vergognartene!
Ah, siccome l’idea stessa di una guida è ridicola, la nostra non ha dei passaggi da seguire, ma ogni punto è una riflessione svincolata.

Grazie a tutti quelli che hanno partecipato a questa prima voce, e se trovate altre voci su WikiHow che portano avanti discriminazione di genere, segnalatemele (sapete dove trovarmi online) e agiremo! Oppure, se trovi voci di WikiHow discriminanti (non solo verso le donne ma anche persone lgbt ad esempio) taggami nelle stories di Instagram con #fikiwow.

CALL FOR ILLUSTRATORS! Le voci di WikiHow hanno ogni step illustrato, sarebbe fantastico poter arricchire anche questa non-guida, quindi se sei un* illustrator* e ti va di contribuire – volontariamente e gratuitamente – mettiti in contatto con me su Instagram oppure via email a matchandthecity@yahoo.com.

A rispondere alla call è stata Elena Longarini, autrice delle illustrazioni di questo articolo, che ringrazio di cuore. Leggete la sua intervista per scoprire il suo lavoro!

Come essere una ragazza facile

Passaggi (?)

1

Se la gente ti reputa una “ragazza facile” giudicandoti in base al tuo comportamento sessuale, sappi che stai subendo dei giudizi sessisti. Se fregartene o meno del giudizio degli altri è una tua scelta; inoltre, se il tema ti sta a cuore, puoi anche sensibilizzare gli altri sul sessismo nella società.

elena longarini illustrazione ragazza facile

2

[WikiHow: “È probabile che tu parli troppo in giro dei tuoi incontri amorosi con il sesso opposto. Smettila subito; non tutte le ragazze vanno in giro a raccontare delle loro esperienze”] Non tutti accoglieranno il tuo modo di vivere la sessualità in maniera libera: puoi scegliere le persone con cui parlare di certe cose a seconda di quanto vuoi esporti e quanto sei disposta a subire il giudizio altrui. E in ogni caso, il giudizio altrui non deve essere per forza un tuo problema (vd. punto 1).

elena longarini illustrazione donne

3

[WikiHow: ” Se dormi con troppi uomini, è sicuramente un problema. “] Ognuno è libero di disporre del proprio corpo, frequentando chi crede, vestendosi come preferisce e consumando quanti rapporti sessuali vuole (sempre protetti!). L’elemento fondamentale è il consenso nei rapporti, che non si dà una volta per tutte ma va chiesto e rispettato ogni singola volta. Dunque non fare nulla che non ti vada di fare e bada al consenso anche e soprattutto con persone che conosci poco: anche nel sesso occasionale hai il diritto a godere!

4

[WikiHow: “Se i tuoi amici non si comportano bene o tendono eccessivamente alla promiscuità, sarebbe meglio coltivare l’amicizia con persone meno controverse.”] Se ti senti giudicata dagli amici, puoi valutare la possibilità di cambiare amicizie (o di restare e discutere con gli attuali amici, se hai pazienza e voglia di farlo), ad esempio persone che siano inclusive e non giudicanti, che ti accolgano per come sei e che abbiano una mentalità sex-positive come la tua.

5

[WikiHow: “Evita di avere relazioni amorose con persone che fanno parte della tua cerchia di amicizie, con colleghi, compagni di scuola e così via.”] Riguardo ad avere relazioni in ambito lavorativo/scolastico/amicale, sei tu a scegliere quanto comunicare della tua vita privata all’esterno, ma soprattutto: chi ha un pensiero sessista avrà sempre da ridire in questi casi. Sappi comunque che se vai a letto col capo è solo una tua scelta, se sei consapevole e consenziente in quel rapporto, e non dovresti essere giudicata come una “ragazza facile” (può accadere però che alcune donne lo usino come “mezzo” per arrivare al potere e non perché quella persona gli piace veramente, e allora è utile riflettere su certe dinamiche di potere che vengono replicate: per raggiungere la parità quelle dinamiche andrebbero abbattute, non reiterate).

6

Sei bellissima così, nella tua piena accettazione di te stessa e nel godimento delle tue libere scelte.

Vorreste aggiungere altri punti? Commentate qui sotto!

Lascia un commento