Weblioteca femminista: strumenti di lotta online

Mi capita di leggere articoli in italiano per me validi che fanno il punto su alcuni temi del femminismo intersezionale che sono ancora poco chiari ai più o ai quali viene solitamente dato meno spazio nel dibattito pubblico.

Ho deciso quindi di raccoglierli di seguito (e aggiornare la lista man mano) suddivisi per argomento, in modo che possano tornare utili sia a me che a chiunque sia interessat*, perché anche questi sono strumenti di lotta, anche quando ci troviamo a fronteggiare haters online, per questo li accompagno qui alle obiezioni comuni che ci troviamo a fronteggiare.

Donne maschiliste (maschilismo/sessismo interiorizzato)

“Eh ma anche voi donne però vi insultate tra di voi ad esempio dicendovi troia!”. Spoiler: esistono anche donne maschiliste. Perché? Perché essere accondiscendente col sistema patriarcale e abbracciare i suoi dettami è più comodo che combatterlo e provare a colpirlo alle sue fondamenta.

Sessismo benevolo

“Le donne non si toccano neanche con un fiore!” “Se il mondo fosse governato dalle donne non ci sarebbero guerre.” “Ti pago io la cena.” “Voi donne siete migliori di noi…”. Queste frasi sembrano innocue e rispettose delle donne, in realtà sono “benevolmente” sessiste.

Mascolinità tossica

Quando agli uomini viene chiesto di “non piangere come una femminuccia”, essere forti, aggressivi, leader, predatori verso le donne, e tanto altro. Tutte queste caratteristiche appartengono a uno standard di “uomo” che viene imposto fin da piccoli dalla cultura patriarcale e che, oltre che opprimere le donne, ingabbia gli uomini stessi.

  • Lorenzo Gasparrini nel podcast di Irene Facheris “Palinsesto Femminista” (2020).
  • Lorenzo Gasparrini intervistato da me su Instagram.
  • Lorenzo Luporini nel canale Youtube di Venti (2020).

Body shaming maschile

Tu dirai, ma che c’entra una questione maschile in una weblioteca femminista? C’entra eccome, perchè la radice dei problemi di uomini e donne è sempre quella: il sistema patriarcale. Ed è contro questo che il femminismo lotta (non contro gli uomini).

Dating app, stereotipi e discriminazioni

Il mondo delle dating app è permeato da discriminazioni verso diverse categorie di persone poiché in questo mondo digitale agiscono le stesse sovrastrutture discriminatorie che assorbiamo nella vita offline. Ancora una volta: il problema è sistemico poiché viviamo in una società patriarcale.

Torna su